Conservazione sottovuoto del Prosciutto Crudo

Home / Supporto / Conservazione sottovuoto del Prosciutto Crudo

Tradizionalmente la conservazione del prosciutto crudo viene effettuata con classici sacchetti in PA/PE (poliammide/polietilene) con spessori maggiorati (circa 140-170 micron). Questo perché uno dei maggiori problemi di confezionamento è dovuto alla cotenna che, dopo 18-24 mesi di stagionatura, diventa molto dura e tagliente provocando la rottura del packaging.

Per questo motivo abbiamo deciso di investigare a fondo quanto il mercato potesse offrire per migliorare la resistenza del sacchetto in PA/PE senza però dimenticare il nostro motto “custodiamo la magia del sapore“. In particolare abbiamo tenuto in considerazione i seguenti aspetti fondamentali:

  1. Garanzia del rispetto della normativa per conservazione di alimenti.
  2. Incremento della resistenza meccanica del sacchetto.
  3. Incremento della protezione e schermatura del alimento.
  4. Materiale altamente versatile per accogliere diverse pratiche di conservazione: tradizionale sottovuoto e sottovuoto con termo trattamento.
  5. Riduzione dello scarto di sacchetti durante il ciclo di vuoto.
  6. Riduzione dello spessore del sacchetto in modo da diminuire ulteriormente la produzione e consumo di materie plastiche.

Dopo diversi mesi di utilizzo, mediante i nostri clienti pilota, abbiamo riscontrato, con particolare sorpresa, una diminuzione dello scarto  rispetto all’impiego dei comuni sacchetti che può arrivare anche al 5-7%.

Lo spessore massimo di questi sacchetti è di 45 micron, ben 3,7 volte inferiore rispetto alle soluzione tradizionali in PA/PE.

Per maggiori informazioni scriveteci a info@e-mastercooking.com

Related Posts
V.T.S. - Asp. estena ABS